Una ricerca in Giordania per l’assistenza sanitaria alle fasce anziane

lupieri durante la relazione

Il progetto prevede uno studio preliminare / conoscitivo, su cui basare l’elaborazione di linee guida mirate alla pianificazione del supporto assistenziale e sanitario – e quindi alla distribuzione delle risorse mediche – rivolto alla popolazione più anziana residente in aree di crisi.
Se da un lato gli anziani sono ovviamente i soggetti più fragili e più esposti nelle situazioni che determinano inasprimento delle condizioni di vita (migrazioni, carestie, epidemie, eventi bellici, …), dall’altro rappresentano spesso la risorsa che assume le responsabilità ed i compiti di una generazione di adulti vuoi scomparsa, vuoi incapace per malattia (pensiamo ad esempio ai vuoti aperti dall’AIDS in una intera generazione di africani).
La protezione sanitaria di questa categoria, pertanto, non persegue solamente fini umanitari di alto profilo, ma supporta indirettamente le generazioni più giovani;
Molti bambini, per esempio, si trovano nella necessità di interrompere la frequenza scolastica, nel tentativo di integrare il reddito familiare prosciugato dalle spese mediche e assistenziali in generale; intervenire su questa scelta, per quanto possibile, migliora le possibilità di convivenza e adattamento sociale tra collettività differenti ma costrette in stretta contiguità dalle circostanze.